All'interno della piattaforma PAefficace.it si trova un'ampia scelta di corsi in modalità FAD asiconcrona che consentiranno ai dipendenti pubblici di accrescere le proprie competenze e aggiornarsi sulle novità amministrative, giuridiche e normative di tutte le aree proposte (Area Finanziaria, Area Personale e Previdenza, Area Patrimonio, Area Appalti e Contratti, Area Servizi alla Persona).
Una formula innovativa per proporre in modo attuale e dinamico formazione che risponda alle esigenze di approfondimento pratico dei dipendenti pubblici.
Le lezioni possono essere seguite comodamente dalla propria postazione PC o tramite altri device (tablet, smartphone, ecc.).
L'offerta formativa prevede due modalità: corsi completi (registrazione integrale di eventi formativi svolti in diretta on line) e micro-corsi (pillole formative su argomenti specifici e mirati),

Webinar Pubblica amministrazione
Corsi Completi

L'iscrizione ai corsi (registrazione integrale di eventi formativi svolti in diretta on line) è riservata agli abbonati di PAEFFICACE.it.
Ogni corso prevede una durata di 5/6 ore circa per una formazione completa e mirata.
I corsi saranno fruibili per 6 mesi dalla data di inserimento.
E’ previsto un ATTESTATO DI FORMAZIONE DIGITALE.

Pillole FORMATIVE


VISUALIZZA

AREA AMMINISTRATIVA

Le modifiche al CONTRATTO tra proroghe, rinnovi, quinto d'obbligo e varianti, caro prezzinew
Petullà Francesca
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Ricostruire l'esatta collocazione delle clausole contrattuali che disciplinano questi istituti giuridici che consentono le modifiche del contratto e in che limiti altrimenti vietate.

ARGOMENTI TRATTATI
• La scelta del legislatore in chiave comunitaria.
• Le modifiche contrattuali fisiologiche
.
• Le modifiche patologiche soggettive
.
• Le modifiche patologiche oggettive
.
• Nozione giuridica di "modifica e variante".
• La pubblicità istituzionale: perché mancata osservanza conseguenze.
• Il CIG per le varianti sopra il quinto d'obbligo.
• La revisione dei prezzi per le varianti sopra il quinto d'obbligo.
• Le comunicazioni ad Anac e la scheda all'Osservatorio.


DOCENTE
Francesca Petullà
Avvocato - Esperta in materia di Appalti pubblici, ANAC, trasparenza, Anticorruzione e concorrenza, mirati al settore degli appalti pubblici.

N.B.: La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 26/09/2022.


Il video sarà visibile fino al 26/09/2023
Codice corso: 2022C164/F
La verifica di congruità e il contratto di servizio per gli affidamenti in house
Barbiero Alberto
INFO

OBIETTIVI E PROGRAMMA
La scelta di un'amministrazione di affidare direttamente a un soggetto partecipato un servizio mediante il modulo “in house providing” comporta una necessaria composizione degli elementi prestazionali, nell'ambito dei quali devono essere evidenziate le condizioni e le prestazioni particolari che caratterizzano il particolare “rapporto interorganico” nel suo sviluppo.
Rispetto a tale quadro di riferimento, l'amministrazione è tenuta (in base all'art. 192, comma 2 del codice dei contratti pubblici) a sottoporre a una verifica preliminare accurata la congruità dell'affidamento in house, rispetto a quanto acquisibile sul mercato.
Il seminario consente ai partecipanti, attraverso l'analisi di casi e l'utilizzo di schemi, modelli e esempi, di acquisire tutti gli elementi utili per una corretta impostazione del contratto di servizio e per una ottimale gestione del processo di verifica di congruità dell'affidamento rispetto al mercato.

ARGOMENTI TRATTATI

Prima parte: Riferimenti generali e definizione del rapporto tra ente affidante e soggetto affidatario
Seconda parte: La verifica di congruità dell'affidamento in house rispetto al mercato
Terza parte: Il sistema di controllo per un servizio affidato in house

DOCENTE

Barbiero Alberto
Consulente amministrativo gestionale di Pubbliche Amministrazioni, formatore esperto in materia di appalti e di servizi pubblici, collaboratore de “Il Sole 24 Ore” sulle tematiche contrattualistiche.

N.B.: La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 28/03/2022.


Il video sarà visibile fino al 28/03/2023
Codice corso: 2022C083/E
Le nuove Linee guida in tema di formazione gestione e conservazione dei documenti informatici
Ciabatti Cesare
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Con determina AGID n. 371 del 18 maggio 2021 è stato prorogato al 1 gennaio 2022 l'entrata in vigore delle nuove Linee guida Agid pubblicate in Gazzetta Ufficiale il 19 ottobre 2020. Molte le novità e i risvolti organizzativi, giuridici e gestionali che l'ente dovrà porre in essere: dalla valutazione di interoperabilità dei formati elettronici adottati, alle procedure per garantire l'immodificabilità del documento, all'obbligo di archiviare i documenti in fascicoli elettronici, a conservare documenti e una ampia gamma di metadati individuati dal nuovo allegato 5.
Occorre che l'ente abbia consapevolezza del nuovo e più maturo quadro normativo previsto dalle regole tecniche al fine di individuare le azioni di adeguamento intraprendere pena il valore giuridico probatorio dei documenti informatici prodotti e ricevuti
, nonché la mancata adozione di adeguate misure di sicurezza utili a garantire riservatezza, integrità e disponibilità dei dati personali nel rispetto del GDPR.

ARGOMENTI TRATTATI
• La formazione del documento informatico
• Le copie del documento
• La gestione del documento amministrativo informatico
• La conservazione dei documenti
...

DOCENTE
Ciabatti Cesare
Consulente e Formatore in materia di e-government e informatizzazione di flussi documentali; esperto qualificato nel trattamento dei documenti analogici ed informatici

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ore ed è stata registrata il 02/02/2022.
Il video sarà visibile fino al 02/02/2023
Codice corso: 2022C036/C
Corso base in materia di appalti di forniture e servizi
Biancardi Salvio
INFO

OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il presente corso, diretto a dipendenti di nuova nomina e a tutti coloro che vogliano aggiornare le proprie basi di conoscenza in materia di appalti pubblici di beni e servizi, si propone, senza dare per scontato pregresse conoscenze, di fornire un quadro completo della materia, con gli aggiornamenti alla riforma del Codice degli appalti anche ad opera del “Decreto correttivo” (D.lgs. 56/2017) e del “Decreto sblocca cantieri” convertito in legge 55/2019. L'obiettivo viene perseguito attraverso l'esame del flusso procedimentale, mediante flow chart e l'analisi di modelli di atti da redigere, gli errori da evitare e le scelte opzionali che è possibile effettuare nel rispetto delle disposizioni normative. Specifica attenzione verrà dedicata alle procedure sotto soglia, che risultano maggiormente utilizzate dalle stazioni appaltanti.


ARGOMENTI TRATTATI
- Esame della sequenza standard dell'iter procedimentale da seguire per sviluppare una procedura negoziata sotto soglia;
- La nomina del RUP, competenze, funzioni e responsabilità. La delega di funzioni;
- La programmazione biennale degli appalti e la progettazione in conformità alle nuove regole imposte dal D.M. n. 14 del 16 gennaio 2018;
- La digitalizzazione delle procedure di gara dal 18 ottobre 2018 in conformità a quanto stabilito dal comma 2 dell'art. 40 del D.Lgs. 50/2016.

- L'adesione alle convenzioni Consip. Le deroghe. L'utilizzo del Mercato elettronico e dei sistemi telematici di acquisto. Il pagamento dell'imposta di bollo. La possibilità di effettuare acquisti autonomi per appalti di valore inferiore ad € 5.000 Gli altri casi di acquisti autonomi;
...


DOCENTE

Biancardi Salvio
Funzionario di Ente Locale - Docente per le P.A. in materia di appalti, procedimento amministrativo, diritto di accesso agli atti - Autore di pubblicazioni in materia di diritto EE.LLLAVORA AL COMUNE DI VERONA


N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 26/01/2022.

Il video sarà visibile fino al 25/01/2023
Codice corso: 2022C013/F
Direttore dei lavori e direttore dell'esecuzione del contratto (DEC): profili di criticità
Petullà Francesca
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Ricostruire un percorso pratico di disamina delle disposizioni che consentano con anche mediante case study la gestione dei procedimenti.

ARGOMENTI TRATTATI

1. La nomina del Direttore lavori/Direttore dell'esecuzione nel codice degli appalti pubblici.
2. L'Ufficio di Direzione Lavori/DEC
3. Il ruolo e le funzioni del Direttore lavori/Direttore dell'esecuzione coincidenti con il RUP.
4. L'attività del Direttore lavori/Direttore dell'esecuzione nella fase di affidamento dell'appalto.
5. L'attività del Direttore lavori/Direttore dell'esecuzione nella fase di esecuzione (dalla consegna all'ultimazione).
6. L'attività del Direttore lavori/Direttore dell'esecuzione nella fase dell'accettazione dell'opera e/o della fornitura.
7. Il controllo tecnico, contabile e amministrativo.
8. L' accordi bonario e il Collegio consultivo tecnico
9. Il controllo sull'attività del Direttore lavori/Direttore dell'esecuzione da parte della Stazione Appaltante.
10. La responsabilità contabile

DOCENTE

Petullà Francesca
Avvocato - Esperta in materia di Appalti pubblici, ANAC, trasparenza e anticorruzione, concorrenza mirati al settore degli appalti pubblici.

N.B.: La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 21/01/2022.
Il video sarà visibile fino al 21/01/2023
Codice corso: 2022C029/B
Società partecipate: gestione dei rapporti in relazione ai servizi affidati e controlli
Barbiero Alberto
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
I primi quattro anni di attuazione del nuovo quadro normativo di riferimento per le società partecipate (definito dal d.lgs. n. 175/2016), i processi di razionalizzazione straordinaria e ordinaria, le nuove regole del “gruppo ente locale” e l'evoluzione dei percorsi regolativi inerenti in particolare gli affidamenti dei servizi hanno fatto emergere numerose problematiche sia nei rapporti tra le Amministrazioni socie e le stesse società, sia nella soddisfazione di obblighi specifici in ordine a vari settori di attività.
Il percorso formativo è finalizzato a consentire ai partecipanti di focalizzare i principali elementi critici relativi alle interazioni con le società partecipate, in una prospettiva di rafforzamento delle competenze, di affinamento dell'analisi delle criticità e di sviluppo di soluzioni operative adeguate.
Modalità di sviluppo:
l'attività formativa sarà realizzata in modalità frontale, attraverso piattaforma telematica. Nel corso della trattazione dei vari temi saranno presentati casi e schemi/modelli, al fine di consentire una migliore focalizzazione delle tematiche e un confronto più operativo.

ARGOMENTI TRATTATI

I processi di costituzione, di interazione e di razionalizzazione delle società partecipate
Il sistema dei controlli sulle società partecipate
La verifica di conformità con la normativa

DOCENTE

Barbiero Alberto
Consulente amministrativo gestionale di Pubbliche Amministrazioni, formatore esperto in materia di appalti e di servizi pubblici, collaboratore de “Il Sole 24 Ore” sulle tematiche contrattualistiche.

N.B.: La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 17/01/2022.
Il video sarà visibile fino al 17/01/2023
Codice corso: 2022C052/B
Digital Work Life Balance
Cogo Gianluigi
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Illustrare le principali condizioni che favoriscono un sano equilibrio tra le esigenze legate alla produttività aziendale e i bisogni personali.
Introdurre la conoscenza degli strumenti e dei servizi digitali che facilitano il raggiungimento di buone prestazioni nelle varie aree della propria vita (lavoro e carriera, famiglia, passioni personali, amici, sport, crescita e apprendimento).

ARGOMENTI TRATTATI
Modulo n. 1: Motivazionale (Docente: Samuel Lo Gioco. Durata: 2.30 ore)
Modulo 2: Organizzativo (Docente: Gianluigi Cogo. Durata: 1.30 ore)
Modulo 3: Tecnico (Docente: Gianluigi Cogo. Durata: 1.30 ore)
Modulo 4 BEST PRACTICE and Q&A (2 ore in codocenza con video di interviste e testimonianze da discutere)

DOCENTI

Cogo Gianluigi
Consulente e formatore con esperienza trentennale in trasformazione digitale e innovazione tecnologica. E' responsabile scientifico del Campus smart Working per ForumPA. E' stato Project Manager del progetto VeLA sullo smartworking nella PA. Ha tenuto corsi, webinar e consulenze sul lavoro ibrido per Formel, ForumPA, Assinter, Anci, Formez, Unive, ecc. Diversi suoi articoli sul tema pubblicati su ForumPA

Lo Gioco Samuel
Change management, leadership, remote working, modelli organizzativi, cultura del lavoro agile

N.B.: La giornata di studio ha la durata di circa 7.30 ORE ed è stata registrata il 13/12/2021.
Il video sarà visibile fino al 25/03/2023
Codice corso: 2022C313/A
La prevenzione delle attività dei reati di riciclaggio nella P.A.
Menechella Donato
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il presente corso è GRATUITO rispetto a qualsiasi abbonamento sottoscritto e non prevede rilascio di attestato.
Gli Enti Pubblici, in ottemperanza da quanto disposto dal d.lgs 231/2007 mod. dal d.lgs 90/2017 e dal d.lgs 125/2019, hanno l'obbligo di programmare un piano di formazione per tutto il personale, ponendo particolare attenzione alla gestione e prevenzione dei rischi in particolare:
• Il rischio dei reati di riciclaggio e terrorismo in quanto
- altera le normali condizioni del sistema economico e finanziario
- costituisce un pericolo per l'efficienza e la stabilità dei risultati economici e della tenuta democratica del Paese

ARGOMENTI TRATTATI
• La prevenzione del rischio dei reati riciclaggio ha un ruolo strategico anche per l'azione di contrasto, infiltrazione e repressione di fenomeni criminali.
• L'azione di prevenzione e contrasto dei reati di riciclaggio si realizza attraverso l'introduzione di presidi volti a garantire:
- Diffusione della cultura di legalità e dei valori aziendali
- Formazione
- Gestione e applicazione dei processi di controllo
...

DOCENTI
Menechella Donato  - Romano Pietro
Avvocato - Esperta in materia di Appalti pubblici, ANAC , trasparenza e anticorruzione, concorrenza mirati al settore degli appalti pubblici

N. B. : L'incontro gratuito è stata registrata il 19/11/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C418/A
La trasparenza e l'accesso agli atti
Teodori Giampaolo
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il consolidamento dell'istituto dell'Accesso Civico FOIA rappresenta una realtà di cui la PA deve tenere considerazione.
Il corso rappresenta una fotografia del grado evolutivo della Trasparenza in relazione alle nuove normative sulla privacy ed alle tendenze giurisprudenziali più recenti che danno valore assoluto a tale principio nella gestione dell'attività amministrativa.

ARGOMENTI TRATTATI
- La trasparenza. La nozione di trasparenza: la conoscibilità come principio (e come diritto). I principali scopi della trasparenza amministrativa. I soggetti obbligati alla disciplina sulla trasparenza. La trasparenza nei principali settori di attività della Pubblica Amministrazione.
- Diritto di accesso civico ex d.l.vo 33/2013
  l'accesso civico semplice e l'accesso civico generalizzato di cui al d.lgs 97/2016. Linee Guida ANAC Rapporti con Accesso ex Legge 241/1990. Giurisprudenza e Prassi.
- I criteri di imparzialità, di pubblicità e di trasparenza alla prova della tutela della privacy
. Le tappe dell'iter procedimentale. Istanza. Istruttoria. Responsabile del procedimento; decisione; comunicazioni. La partecipazione al procedimento. L'accesso agli atti.
- Rapporto tra tutela della riservatezza e diritto all'informazione
. Il bilanciamento fra accessibilità totale e protezione dei dati personali. Il segreto di Stato e gli altri limiti ed esclusioni del diritto di accesso agli atti. Bilanciamento tra trasparenza e privacy nel d.l.vo 33/13: accesso civico “semplice” e “generalizzato.

...

DOCENTE
Teodori Giampaolo
Docente di E-Government e Lavoro Pubblico presso Unitelma Sapienza

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 15/11/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C367/A
I CAM e gli Appalti
Petullà Francesca
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il corso introduttivo sui Criteri Ambientali Minimi, vuole affrontare le tematiche relative all'adozione dei CAM (obbligatori per appalti di qualsiasi importo dal gennaio 2017 e in continua evoluzione/revisione) per tutti gli appalti.
Anac per affrontare la questione ha avviato la fase di consultazione per l'adozione di una prossima linea guida in materia di affidamento di servizi di progettazione, fornitura ed esecuzione lavori, per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici.
Tali istituti verranno analizzati in coordinamento con i contenuti e gli adempimenti introdotti dal Nuovo Codice degli Appalti.
Il corso affronta la tematica tanto dal punto di vista della Pubblica Amministrazione, che redige i bandi, quanto da quello del professionista che partecipa alle gare d'appalto, o esercita il ruolo di consulente per la P.A.

ARGOMENTI TRATTATI
Introduzione dei Criteri Minimi Ambientali nella legislazione tecnica.
Il Contributo delle PP. AA. al Piano d'azione per la sostenibilità ambientale Introduzione e inquadramento storico dell'istituzione degli “Acquisti Verdi” nella Pubblica Amministrazione (Green Public Procurement). Ambiti di applicazione dei CAM e loro evoluzione nel tempo. Le comunicazioni d'intenti europee COM (2008) 400 «Appalti pubblici per un ambiente migliore» e COM (2015) 615 «L'anello mancante - Piano d'azione dell'Unione europea per l'economia circolare»
I Criteri Ambientali Minimi nei codice: l'art. 34 e i decreti attuativi.
Gli adempimenti alla luce dei decreti: analisi dei contenuti e nuovi adempimenti in base al nuovo codice appalti.
La linea guida n. 2 e la posizione di Anac e la nuova linea guida in consultazione
Obblighi di comunicazione ad Anac ai sensi dell'art 213
La descrizione: percorso normativo ed elementi di politica ambientale alla base dell'elaborazione dei criteri contenuti nel documento CAM.
...

DOCENTE
Petullà Francesca
Avvocato - Esperta in materia di Appalti pubblici, ANAC , trasparenza e anticorruzione, concorrenza mirati al settore degli appalti pubblici

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 17/06/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C300/A
Il contratto-standard del MEF e di ANAC per le iniziative di partenariato pubblico-privato (PPP)
Barbiero Alberto
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Nelle iniziative di partenariato pubblico-privato (PPP) la regolamentazione dei rapporti tra le amministrazioni e gli operatori economici deve essere impostata in modo tale da evidenziare l'allocazione dei rischi (con il rischio operativo in capo all'OE) e da regolamentare situazioni particolari, come ad esempio la revisione del pef in caso di necessità di riequilibrio economico-finanziario.
Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha predisposto e approvato, congiuntamente con l'Autorità Nazionale Anticorruzione, uno schema di contratto- standard per le iniziative di partenariato pubblico-privato, che costituisce riferimento utile per le concessioni e per tutte le altre tipologie di contratti di PPP.
Il contratto presenta un'articolata serie di clausole e un'ampia matrice rischi, ad esse collegata.
Il seminario, ad elevato contenuto operativo, consente ai partecipanti di analizzare lo schema di contratto standard, integrato da esempi e schemi di altre clausole specificative di obblighi dell'OE, nonché di verificare le modalità di costruzione di un'efficace matrice rischi.

ARGOMENTI TRATTATI
I riferimenti generali.
Il contratto-standard per le iniziative di PPP.
L'impostazione della matrice rischi.

DOCENTE
Barbiero Alberto
Consulente amministrativo gestionale di Pubbliche Amministrazioni, formatore esperto in materia di appalti e di servizi pubblici, collaboratore de “Il Sole 24 Ore” sulle tematiche contrattualistiche.

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 13/05/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C188/A
Le procedure per l'affidamento dei servizi sociali (e di altri servizi alla persona) e gli altri modelli per la gestione dei rapporti tra gli enti locali e i soggetti del Terzo Settore
Barbiero Alberto
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Nella gestione dei servizi rivolti alla collettività (e di quelli alla persona in particolare), le amministrazioni locali devono tenere in particolare considerazione alcune particolari caratteristiche di tali attività, che hanno specifiche implicazioni in ordine ai modelli gestionali, tanto che più volte l'Anac (con proprie linee-guida e pareri), la giurisprudenza amministrativa (con sentenze recenti) e l'Agcm (con vari pareri, soprattutto sulla gestione dei servizi culturali) hanno sollecitato le amministrazioni allo sviluppo di procedure selettive.
Il d.lgs. n. 117/2017 ha ridefinito il quadro normativo in materia di rapporti tra amministrazioni pubbliche (gli enti del ssn e gli enti locali in particolare) e organismi del Terzo Settore, specificando gli elementi caratteristici di tali soggetti e gli strumenti di interazione.
Tuttavia le nuove disposizioni non hanno chiarito il rapporto tra lo stesso Codice del Terzo Settore e il d.lgs. n. 50/2016, lasciando ancora molti dubbi sulle modalità di affidamento applicabili. Peraltro lo stesso Codice dei contratti ha subito alcune modifiche che hanno condotto a una disciplina particolare per gli appalti di servizi sociali.
In relazione ai rapporti tra le Amministrazioni Pubbliche e i soggetti del Terzo Settore, il Consiglio di Stato (su sollecitazione dell'Anac) ha prodotto due rilevanti interventi interpretativi, soprattutto con riferimento ai moduli speciali e alle convenzioni regolate dall'art. 56 del d.lgs. 117/2017, mentre recentemente la Corte Costituzionale, con la sentenza n. 131/2020, ulteriormente confermata dalla sentenza n. 255/2020, ha ridisegnato la portata applicativa delle disposizioni relative alla coprogettazione, alla coprogrammazione e all'accreditamento, regolate dall'art. 55 dello stesso decreto, evidenziando la “specialità” di tali interazioni e la sottrazione alla normativa in materia di appalti.
La situazione derivante dall'emergenza Covid-19 ha, inoltre, inciso sull'organizzazione dei servizi alla persona (art. 48 del d.l. 18/2020) e ha reso necessario attivare percorsi semplificati per acquisire la collaborazione di soggetti del Terzo Settore a numerose attività connesse all'emergenza
.

ARGOMENTI TRATTATI
Prima parte
I servizi alla persona: elementi per la loro qualificazione e principali criticità nei processi di affidamento

Parte seconda
Il rapporto Codice del Terzo Settore-Codice dei contratti pubblici nell'affidamento di servizi alla persona

Parte terza
La gara per l'affidamento dei servizi alla persona: le peculiarità procedurali e oggettive

Parte quarta
Focus sulle problematiche derivanti dall'emergenza Covid-19


DOCENTE
Barbiero Alberto
Consulente amministrativo gestionale di Pubbliche Amministrazioni, formatore esperto in materia di appalti e di servizi pubblici, collaboratore de “Il Sole 24 Ore” sulle tematiche contrattualistiche.

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 11/03/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C067/B
La privacy e la tutela dei dati personali
Fabiano Santo
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
A partire dal 2016 nell'Unione Europea sono vigenti le disposizioni contenute nel Nuovo Regolamento Generale per la Protezione dei Dati Personali che definiscono un nuovo quadro normativo, sia riguardo le responsabilità del trattamento sia riguardo i diritti dei cittadini.
L'intervento formativo si prefigge di illustrare il nuovo quadro normativo con particolare riguardo agli adempimenti previsti, alla definizione delle responsabilità, alla gestione dei diritti degli interessati e alle misure da intraprendere in caso di violazione.

ARGOMENTI TRATTATI
a. I principi e le novità del GDPR
b. Titolarità e responsabilità del trattamento
c. I registri del trattamento
d. L'analisi dei rischi
e. Il data breach
f. Le informative
g. I diritti degli interessati

DOCENTE

Fabiano Santo
Consulente e formatore di Pubbliche Amministrazioni in materia di gestione amministrativa del personale
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C146/A
L'offerta economicamente più vantaggiosa e le sue modalità attuative
Mammana Mauro
INFO

OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il corso intende fornire le nozioni tecniche necessarie per l'esatto utilizzo del metodo, ormai prevalente, dell'offerta economicamente più vantaggiosa, esaminando sia i criteri da inserire in gara, sia la corretta partizione dei punteggi da attribuire, sia le tematiche relative alle formule di calcolo del punteggio.
L'obiettivo primario è coadiuvare le stazioni appaltanti nella predisposizione di capitolati e disciplinari di gara corretti e che garantiscano l'individuazione della migliore offerta effettiva, alle condizioni più convenienti per l'Ente, con condizioni stringenti anche per la fase esecutiva. Corso Avanzato.


ARGOMENTI TRATTATI
- I criteri di aggiudicazione all'offerta economicamente più vantaggiosa (art. 95 d.lgs. n. 50/2016).
- Scelta dei criteri e attribuzione dei punteggi: giurisprudenza e Linea Guida ANAC n. 2.
- Obbligo o facoltà di individuare sub criteri e attribuire sottopunteggi?
- L'attribuzione dei punteggi ai criteri: criteri vincolati e criteri discrezionali. In particolare, esame dei criteri “on/off” e loro criticità alla luce della recente giurisprudenza.
...


DOCENTE

Mammana Mauro
Avvocato – Esperto in diritto dei contratti pubblici con particolare riferimento ad appalti di lavori, servizi e forniture, project financing; concessioni; affidamenti in house e in economia


La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 09/02/2021.


Il video sarà visibile fino al 16/02/2023
Codice corso: 2021C085/A

AREA FINANZIARIA E PERSONALE

Il Bilancio Consolidatonew
Cuzzola Francesco
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il corso ha l'obiettivo di analizzare la normativa e la prassi professionale per la redazione del bilancio consolidato, al fine di aggiornare e chiarire gli aspetti sia teorici che procedurali, fornendo le competenze necessarie per l'individuazione del gruppo amministrazione pubblica e della rappresentazione in bilancio delle risultanze dei vari organismi partecipati e dell'incidenza sul bilancio dell'ente locale.

ARGOMENTI TRATTATI
 • Il quadro normativo
• Gli organi partecipativi
• Il perimetro di consolidamento
• Le scritture di consolidamento (integrale e proporzionale)
• I metodi di consolidamento
• I documenti finali
• Il warning della Corte dei Conti


DOCENTE
Francesco Cuzzola
Dottore Commercialista, Consulente di Enti Locali e formatore su contabilità, bilancio e fiscalità per la P.A. - Componente Commissione Nazionale Enti Locali e PA - Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili.

N.B.: La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 26/09/2022.


Il video sarà visibile fino al 26/09/2023
Codice corso: 2022C331/A
La gestione dei fondi di finanziamento del salario accessorio
Gambella Gianluca
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Suggerimenti operativi per un'efficace gestione dei fondi del salario accessorio, in attuazione delle norme previste dai CCNL 21.5.2018 (dipendenti) e 17.12.2020 (dirigenti) ed in coerenza con gli orientamenti applicativi ARAN e le pronunce giurisprudenziali ed alla luce della possibilità di superamento del limite al trattamento accessorio, previsto dal D.L. 80/2021, dalla legge di bilancio 2022 e dai CCNL 2019-2021 (Enti interessati: Regioni, Province, Comuni e Camere di Commercio). Corso avanzato.

ARGOMENTI TRATTATI

La gestione dei fondi del salario accessorio:
La costituzione del fondo del salario accessorio del personale non dirigente, ai sensi del CCNL 21.5.2018
La costituzione del fondo del salario accessorio del personale dirigente, ai sensi del CCNL 17.12.2020
Il superamento dei limiti ai fondi del salario accessorio (dal D.L. 78/2010 al CCNL 2019-2021)

DOCENTE

Gambella Gianluca
Responsabile dei servizi economico-finanziari incaricato di posizione organizzativa di Camera di Commercio - Autore di pubblicazioni e di testi specializzati in materia di rapporto di lavoro pubblico - Formatore per gli enti del comparto delle funzioni locali

N.B.: La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 22/03/2022.
Il video sarà visibile fino al 17/02/2023
Codice corso: 2022C257/A
L'applicazione dell'IMPOSTA di BOLLO negli Enti Pubblici
Vivaldi Rolando
INFO

OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il corso ha carattere avanzato e fornisce una completa panoramica teorico-applicativa sui più recenti sviluppi legati all'applicazione dell'imposta sugli atti più significativi degli Enti Pubblici anche alla luce del processo di digitalizzazione dei documenti delle Pubbliche Amministrazioni.


ARGOMENTI TRATTATI
• L'imposta di bollo: principi generali. Cartolarità dell'imposta, territorialità, criteri di applicazione, principio di solidarietà nel pagamento del tributo. • La solidarietà si applica anche agli Enti Pubblici?: i più recenti interventi di prassi dell'Agenzia delle Entrate. • Analisi delle disposizioni del DPR 642/72: tariffa Parte Prima , tariffa Parte Seconda, Tabella.

...


DOCENTE

Rolando Vivaldi
Responsabile Unità fiscale, Gestione Redditi Lavoro Autonomo e Adempimenti Assistenziali e Previdenziali Università di Pisa; Esperto di problematiche fiscali


La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 11/02/2022.


Il video sarà visibile fino al 11/02/2023
Codice corso: 2022C095/E
Come sarà la nuova IRPEF 2022?
Tessaro Pierluigi
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il 2022 sta portando cambiamenti importanti nel mondo delle buste paga, nuovi scaglioni e nuove aliquote, modifica delle detrazioni fiscali e bonus fiscali, e assegno unico universale.
Questo corso illustrerà come cambierà il cedolino paga con le nuove misure adottate dal Governo, con analisi della manovra ed esempi pratici.
In base a quanto contenuto nella Legge delega sulla riforma fiscale e nell'ultima versione della Legge di Bilancio molte saranno le novità che troveremo nel 2022.
Nel corso verranno illustrati i punti fondamentali e gli obiettivi della riforma fiscale, con l'analisi degli interventi adottati dal Governo sugli scaglioni IRPEF, le aliquote, i bonus, le detrazioni e l'assegno unico universale, che si inserisce nel quadro generale di riforma dell'IRPEF.
Ampio spazio ai conguagli, con la rilevazione della base imponibile IRPEF, dell'imposta lorda e di quella netta, risultante cioè dalla sottrazione delle detrazioni fiscali, che saranno oggetto di particolare approfondimento a seguito del mutato quadro normativo.

ARGOMENTI TRATTATI
1. Il nuovo quadro normativo sull'Irpef e sulle detrazioni d'imposta
2. Le nuove aliquote fiscali e i nuovi scaglioni di reddito
3. La spettanza dei bonus fiscali a seguito del mutato quadro normativo
4. L'assegno unico universale: il nuovo istituto a favore delle famiglie e i suoi effetti nel contesto normativo
5. La differenza fra deduzioni e detrazioni
6. Gli esempi in busta paga di detrazioni e oneri deducibili
7. Gli oneri deducibili e gli oneri detraibili nella C.U.
8. L'imponibile fiscale e gli esempi nel cedolino paga
9. La ritenuta Irpef nel cedolino paga
10. Il ricalcolo della parte fiscale

DOCENTE
Tessaro Pierluigi
Esperto nella gestione economica del rapporto di lavoro nella P.A., docente qualificato per le tematiche inerenti i trattamenti economici stipendiali, gli istituti contrattuali, l'assegno per nucleo familiare e le detrazioni d'imposta.

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 24/01/2022.
Il video sarà visibile fino al 24/01/2023
Codice corso: 2022C112/A
La corretta gestione della Piattaforma Certificazione dei Crediti e le misure di garanzia
Ciabatti Cesare
INFO

OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il corso intende descrivere un quadro di insieme del processo della gestione del ciclo della spesa partendo dall'ordine di acquisto elettronico (già obbligatorio dal 1 febbraio 2020 per gli enti del SSN), soffermandosi sulle novità in materia di fattura elettronica introdotte dal DL 124/19, con particolare riferimento alla modalità di liquidazione dell'imposta di bollo e dell'utilizzo dell'esito committente di rifiuto secondo le indicazioni dalla Conferenza unificata stato regioni del 3 luglio 2019. In particolare saranno illustrate le modalità di tenuta della PCC al fine di garantire il corretto calcolo degli indici di ritardo e tempestività dei pagamenti e dello stock del debito, le criticità per la corretta valorizzazione della scadenza fattura all'interno dell'OPI (obbligatoria dal 1 luglio 2020), e gli ulteriori adempimenti in materia.

ARGOMENTI TRATTATI
- Ordine di acquisto elettronico e fattura elettronica:
- La piattaforma certificazione dei crediti
- Gli indici di tempestività e ritardo dei pagamenti
- Sanzioni


DOCENTE

Ciabatti Cesare
Consulente e Formatore in materia di e-government e informatizzazione di flussi documentali; esperto qualificato nel trattamento dei documenti analogici ed informatici


La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 19/01/2022.




Il video sarà visibile fino al 18/01/2023
Codice corso: 2022C021/F
Il Fondo Pluriennale Vincolato
Mariani Paola
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il corso dopo aver richiamato il principio della competenza finanziaria potenziata e l'importanza della prenotazione e del cronoprogramma affronta in dettaglio la disciplina del FPV e dell'avanzo e disavanzo di amministrazione.
Considerata la crescente esigenza di potenziare gli investimenti e il rispetto della tempistica prevista dal PNRR, per il raggiungimento degli obiettivi, il corso dedica particolare attenzione alla prevista possibilità di conservare le risorse nel FPV nelle more dell'impegno delle spese di investimento e dopo aver chiarito la differenza tra avanzo vincolato e destinato agli investimenti illustra in dettaglio la disciplina dell'utilizzo anticipato dell'avanzo.

ARGOMENTI TRATTATI
Il nuovo principio della competenza finanziaria potenziata
• La nuova definizione di accertamento e di impegno
• L'esigibilità
• Il cronoprogramma
• Il monitoraggio e la modifica del cronoprogramma
• L'importanza della prenotazione della spesa

La disciplina del fondo pluriennale vincolato
• Il fondo pluriennale vincolato corrente e capitale

Il fpv e la contabilizzazione delle spese di investimento
• La formazione del fondo pluriennale vincolato per le spese concernenti il livello minimo di progettazione
• La conservazione del fondo pluriennale vincolato per le spese non ancora impegnate
• La modifica del cronoprogramma dei lavori e le conseguenti variazioni

...

DOCENTE
Mariani Paola
Funzionario del MEF –RGS - Componente della Commissione ARCONET e coordinatore della segreteria e del sotto gruppo di lavoro “comuni di piccole dimensioni”. Docente istituzionale del MEF.

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 30/11/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C398/A
I permessi e le assenze previste dai contratti collettivi
Gentile Elvira
INFO

OBIETTIVI E PROGRAMMA
I suddetti istituti verranno trattati tenendo conto dell'evoluzione legislativa e contrattuale degli stessi nonché delle modalità attuative previste nelle circolari del Dipartimento della Funzione pubblica e dell'INPS e negli orientamenti applicativi dell'ARAN.

ARGOMENTI TRATTATI
- I PERMESSI E LE ASSENZE PREVISTE DAI CONTRATTI COLLETTIVI
- TUTELA DELLA MATERNITÀ E DELLA PATERNITÀ
- PERMESSI LEGGE N.104/1992

DOCENTE

Gentile Elvira, Dirigente ARAN - Docente altamente qualificato con notevole esperienza in materia di rapporto di lavoro pubblico (contrattazione collettiva, comunicazione pubblica, mobbing, gestione risorse umane, ecc.).

La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 16/11/2021.




Il video sarà visibile fino al 15/11/2022
Codice corso: 2021C154/D
Come elaborare il Piano Economico-Finanziario (PEF)
Barbiero Alberto
INFO

OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il Codice dei contratti pubblici (d.lgs. n. 50/2016) obbliga le amministrazioni che intendono affidare servizi e lavori mediante concessioni, finanza di progetto o mediante altri strumenti di partenariato pubblico-privato (PPP) a definire le condizioni di equilibrio economico-finanziario, per determinare la conseguente allocazione dei rischi. Le stazioni appaltanti devono quindi elaborare accuratamente il piano economico-finanziario, che costituisce elemento essenziale della procedura di affidamento e che deve essere sottoposto a valutazione.
L'Anac ha evidenziato gli elementi chiave del PEF e le condizioni per la sua revisione nelle Linee-guida n. 9, mentre il MEF ha formalizzato lo schema-tipo di contratto per concessioni e PPP, precisando nello stesso gli elementi di raccordo necessario con il PEF.
Il seminario propone un percorso operativo per consentire ai partecipanti di acquisire gli elementi essenziali relativi all'impostazione di un PEF, mediante analisi esplicativa di un modello.

ARGOMENTI TRATTATI
- Elementi essenziali – equilibrio economico-finanziario
- Elementi essenziali – rischi
- Elementi essenziali – indicatori
- Come elaborare il PEF
- Come valutare il PEF (presentato dagli OE)
- Il monitoraggio della concessione o del contratto di PPP
- La revisione del PEF


DOCENTI

Alberto Barbiero
Consulente amministrativo gestionale in materia di appalti, di partenariati pubblico-privati e di servizi pubblici, formatore, consulente di amministrazioni pubbliche e di società partecipate, collaboratore d “Il Sole 24 Ore”
Marco Sigaudo
Dottore commercialista, esperto in contabilità pubblica e in analisi economico-gestionali, formatore


La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 08/11/2021.


Il video sarà visibile fino al 07/11/2022
Codice corso: 2021C108/C
La Banca dati delle Pubbliche Amministrazioni
Mariani Paola
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il corso affronta l'argomento nella sua interezza: iniziando dai presupposti giuridici che hanno determinato l'istituzione della BDAP si affronteranno in dettaglio le previsioni normative previste per gli enti territoriali e in particolare i tempi e le modalità di invio dei dati contabili oltre alle sanzioni.
Saranno illustrati i controlli che effettua il sistema BDAP e le prospettive evolutive.
Anche con esempi pratici si farà riferimento agli errori più frequenti e alle corrette modalità di correzione ai fini di una acquisizione senza errori.

ARGOMENTI TRATTATI
 - La normativa di riferimento per le Amministrazioni pubbliche
- La normativa di riferimento per gli enti territoriali
- La BDAP
- Il portale della BDAP ed esempi di navigazione
- Gli adempimenti previsti per gli enti territoriali
- I controlli che effettua il sistema BDAP
- Gli errori più frequenti rilevati dal sistema
- Le corrette modalità di correzione degli errori
- Le sanzioni previste per gli enti territoriali e l'utilizzo dei dati inviati alla BDAP
- L'evoluzione dei controlli del sistema

DOCENTE
Mariani Paola
Funzionario del MEF –RGS - Componente della Commissione ARCONET e coordinatore della segreteria e del sotto gruppo di lavoro “comuni di piccole dimensioni”, componente di diversi gruppi di lavoro in rappresentanza della RGS in materia di armonizzazione dei sistemi contabili

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 5 ORE ed è stata registrata il 25/10/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C356/A
L'anagrafe delle prestazioni: dal quadro normativo al sistema informativo PERLAPA
Savazzi Angelo Maria
INFO

OBIETTIVI E PROGRAMMA
L'anagrafe delle prestazioni viene trattata alla luce delle modifiche intervenute nel tempo nell'ambito delle più generali esigenze di trasparenza e di monitoraggio da parte del Dipartimento della Funzione pubblica.
Vengono, quindi, fornite le indicazioni operative per sviluppare correttamente tale adempimento attraverso il sistema informatico reso disponibile dal DFP.


ARGOMENTI TRATTATI
1. Funzione dell'Anagrafe delle Prestazioni: monitoraggio e trasparenza 2. Le amministrazioni interessate 3. Il quadro normativo di riferimento: l'art. 53 del DLgs 165/2001., il Dlgs 33/2013, le circolari esplicative del DFP. 4. Le tipologie di incarichi, i dati, e la tempistica 5. Il sistema informatico PERLAPA 6. Amministrazione trasparente e PERLAPA


DOCENTE

Angelo Maria Savazzi
Consulente PPAA - Ciclo di Gestione della performance e valutazione individuale - Gestione Risorse Umane Programmazione, Gestione, Controlli e Rendicontazione Programmi comunitari. Revisore contabile


La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 21/10/2021.


Il video sarà visibile fino al 16/02/2023
Codice corso: 2021C086/D
Disciplina e gestione dell'orario di lavoro
Gentile Elvira
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
I singoli argomenti verranno trattati tenendo presente l'evoluzione legislativa e contrattuale degli stessi, nonché le relative pronunce giurisprudenziali. L'illustrazione degli istituti sarà effettuata sulla base delle circolari del Dipartimento della Funzione pubblica, dell'INPS, nonché degli orientamenti applicativi dell'Aran.

ARGOMENTI TRATTATI
1) La normativa di riferimento europea e nazionale:
2) Le disposizioni dei contratti collettivi nazionali di lavoro
3) Le tipologie dell'orario di lavoro, con riferimento alle caratteristiche, alle finalità, ai destinatari di ciascuna di esse, nonché alle relative indennità, ove previste.
4) I riposi giornalieri e le pause
5) Il riposo settimanale
6) La rilevazione dell'orario di lavoro
7) Il sistema sanzionatorio caso di mancato rispetto dell'orario di lavoro
8) L'orario di lavoro e smart working

DOCENTE
Gentile Elvira
Dirigente ARAN - Docente altamente qualificato con notevole esperienza in materia di rapporto di lavoro pubblico (contrattazione collettiva, comunicazione pubblica, mobbing, gestione risorse umane, ecc.).

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 13/04/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C223/A
Gli strumenti per una corretta impostazione del Ciclo di Gestione della performance e per la legittima erogazione degli istituti premiali
Savazzi Angelo Maria
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Durante la giornata formativa verranno esposti i principali aspetti sui quali concentrare l'attenzione per rendere fruibile e pienamente funzionale il sistema per un utilizzo della leva valutativa come strumento di gestione del personale.
Nella seconda parte della giornata verrà trattato in concreto il processo valutativo del personale con esemplificazioni sia del Piano che della Relazione sulla performance.

ARGOMENTI TRATTATI
1. La definizione del sistema di misurazione e valutazione della performance
2. Il piano della performance
3. L'integrazione con la programmazione finanziaria e di bilancio
4. L'integrazione con il Piano di prevenzione della corruzione e della trasparenza
5. Il monitoraggio infrannuale e la rimodulazione degli obiettivi
6. La Relazione sulla performance: dalla redazione alla validazione
7. Relazione sulla performance e valutazione individuale
8. La distribuzione degli istituti premiali
9. Responsabilità e conseguenze della mancata attivazione del ciclo valutativo

Laboratorio: una esemplificazione di un Piano e di una Relazione sulla performance.

DOCENTE
Savazzi Angelo Maria
Consulente PPAA - Ciclo di Gestione della performance e valutazione individuale - Gestione Risorse Umane Programmazione, Gestione, Controlli e Rendicontazione Programmi comunitari. Revisore contabile

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 19/03/2021.

Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C099/A
Le recenti novità della disciplina armonizzata per la predisposizione del Bilancio di Previsione 2021-2023 e del Rendiconto di Gestione 2020
Mariani Paola
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Presentare i recenti aggiornamenti della disciplina dei sistemi contabili degli enti territoriali, i provvedimenti emergenziali e la legge di bilancio 2021 ai fini della predisposizione sia del bilancio di previsione 2021 sia del rendiconto della gestione 2020.
Il corso si pone l'obiettivo prioritario di aggiornare e rafforzare le conoscenze già acquisite.

ARGOMENTI TRATTATI
- La corretta redazione dei nuovi prospetti nello schema di bilancio di previsione 2021-2023 e nel rendiconto 2020:
• Il prospetto degli equilibri
• Il prospetto dimostrativo del risultato di amministrazione presunto e i nuovi allegati a/1, a/2 e a/3
- FCDE, nuovi controlli della BDAP, aggiornamenti del glossario SIOPE, ultime FAQ e altre novità
- Gli ultimi aggiornamenti al principio contabile applicato concernente la programmazione di cui al DM 7 settembre 2020 di aggiornamento del d.lgs. n. 118 del 2011
• La nuova disciplina del disavanzo
- I nuovi adempimenti per gli enti locali, fino a 5.000 abitanti, richiesti dalla BDAP per l'esercizio delle facoltà previste dall'articolo 232 comma 2 e 233 bis comma 3 del Tuel
- Le novità della legge di bilancio 2021 e il milleproroghe.
La docenza prevede l'uso di slides che saranno messe a disposizione dei partecipanti, saranno mostrati i prospetti degli schemi di Bilancio e sarà dato spazio ad eventuali domande.

DOCENTE
Mariani Paola
Funzionario del MEF –RGS - Componente della Commissione ARCONET e coordinatore della segreteria e del sotto gruppo di lavoro “comuni di piccole dimensioni”, componente di diversi gruppi di lavoro in rappresentanza della RGS in materia di armonizzazione dei sistemi contabili. Componente dell'Osservatorio sulla finanza e la contabilità degli enti locali. Docente istituzionale del MEF ha svolto numerose docenze nella materia.

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 11/02/2021.

Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C132/A

AREA SOCIO CULTURALE

Autorizzazioni e controlli in materia di pubblici spettacoli, spettacoli pirotecnici e manifestazioni in genere (fiere, sagre, ecc.)new
Pizzocaro Alberto
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il Corso, intende sottolineare e far comprendere l'importante realtà che orbita intorno all'organizzazione di eventi, piccoli o grandi che siano, miscelando basi concettuali e tecniche con la realtà dell'approccio caratteristico in un Ente pubblico.
Al termine della giornata di studio il discente avrà acquisito specifiche conoscenze giuridiche e lineari indicazioni operative che saranno fondamentali nell'espletamento delle pratiche finalizzate alla realizzazione di qualsiasi tipo di manifestazione o evento gestito dagli Enti locali.
Il Corso prende in considerazione, inoltre, la caratterizzazione e il dimensionamento delle misure organizzative, nonché quelle di sicurezza, finalizzate al contenimento del rischio riassunte nei termini di “safety and security”, presenti in ogni manifestazione temporanea.


ARGOMENTI TRATTATI
- Inquadramento generale sui provvedimenti di polizia e in particolare sulle autorizzazioni
-
Manifestazioni pubbliche: profili normativi, autorizzazioni e controlli
- Spettacoli, trattenimenti pubblici e spettacolo viaggiante: profili normativi, autorizzazioni e controlli
- Spettacoli pirotecnici: autorizzazioni e misure di sicurezza
-
La sicurezza delle manifestazioni: i concetti di “safety e security” e le loro declinazioni pratiche


DOCENTE

Alberto Pizzocaro
Comandante del Corpo di Polizia Municipale di Ente Locale, docente iscritto all'albo formatori della Regione Piemonte per le materie della polizia commerciale, legislazione di pubblica sicurezza ed etica professionale.

N.B.: La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 29/09/2022.
Il video sarà visibile fino al 29/09/2023
Codice corso: 2022C037/H
Come gestire efficacemente i Musei Civici
Furiesi Alessandro
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Apprendere nuove possibilità di gestione dei musei, adeguandole all'attuale normativa. Definire meglio gli obiettivi dei musei e migliorarne le prestazioni.
Conoscere nuovi modi per affidare in maniera efficace e produttiva i servizi.

ARGOMENTI TRATTATI
 Molti Enti Locali possiedono o gestiscono Musei Civici di varia tipologia e dimensione. Per una gestione efficace di queste strutture è necessario disporre di nozioni di management museale. Negli ultimi dieci anni sono cambiate molte cose in Italia e questo corso offre un aggiornamento sul management museale, adeguandolo alle nuove normative e fornisce informazioni sulle possibilità di rapporti pubblico/privato nella gestione dei musei.

I musei di proprietà degli enti locali: modalità di gestione, statuti e regolamenti
...

DOCENTE
Furiesi Alessandro
Funzionario del Servizio Cultura di Ente Locale e Direttore della Pinacoteca di Volterra - Esperto in gestione di beni culturali e museali e nell'organizzazione di mostre ed eventi

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 29/11/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C249/B
Concessione di contributi, patrocini e immobili alle forme associative
Benintende Davide
INFO

OBIETTIVI E PROGRAMMA
Fornire gli strumenti tecnici necessari al corretto inquadramento giuridico e fiscale dei contributi erogati, dei patrocini e delle sedi concesse alle forme associative.
Redazione / revisione dei rispettivi regolamenti e gestione dei procedimenti, secondo una strategia di collaborazione su progetti e servizi con i soggetti del Terzo Settore in chiave di sussidiarietà.
Inquadrare il contesto dei diversi strumenti di relazione adottati nei rapporti con l'associazionismo (convenzione, appalto di servizio e concessione): verrà illustrata in particolare la normativa che disciplina il regime delle concessioni delle sedi e delle attività affidate all'associazionismo nel nuovo Codice del Terzo Settore D. lgs. 3 luglio 2017 n. 117.
Approfondire il regime delle responsabilità del funzionario pubblico nell'erogazione di contributi illegittimi e la concessione delle sedi – il giudizio di responsabilità della Corte dei Conti. Inquadrare il trattamento fiscale e tributario del contributo (IVA e IRPEG).

ARGOMENTI TRATTATI
- INQUADRAMENTO GIURIDICO
- IL REGOLAMENTO
- Il PATROCINIO
- CONCESSIONE di BENI IMMOBILI all'associazionismo
- AZIONI PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TRASPARENZA
- LA RESPONSABILITA' DEL FUNZIONARIO PUBBLICO PER DANNO ERARIALE
- IL TRATTAMENTO FISCALE E TRIBUTARIO


DOCENTE

Benintende Davide
Funzionario di Comune capoluogo – Esperto procedimenti amministrativi complessi e contrattualistica pubblica, Collaboratore Guida agli EE.LL.


La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 22/11/2021.


Il video sarà visibile fino al 21/11/2022
Codice corso: 2021C013/D
L'Ente Locale e la gestione degli IMPIANTI SPORTIVI
Benintende Davide
INFO

OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il seminario, di stampo operativo, si propone di fornire gli strumenti per la corretta applicazione delle procedure di affidamento degli impianti sportivi con riferimento alla disciplina delle concessioni e degli appalti di servizi sportivi prevista dal nuovo Codice dei contratti D. gls. 50/2017, alle procedure riservate previste dalla normativa ex art. 90 Legge 289/2002.


ARGOMENTI TRATTATI
- VALUTAZIONE DELLA RILEVANZA ECONOMICA
- MODELLI DI GESTIONE E AFFIDAMENTO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI
- AFFIDAMENTO IN USO E GESTIONE DELL'IMPIANTISTICA SPORTIVA – CONVENZIONE E CONTRATTO DI SERVIZIO
- TRATTAMENTO FISCALE
- RESPONSABILITA' PER DANNO ERARIALE


DOCENTE

Benintende Davide
Funzionario di Comune capoluogo – Esperto procedimenti amministrativi complessi e contrattualistica pubblica, Collaboratore Guida agli EE.LL.


La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 25/10/2021.


Il video sarà visibile fino al 24/10/2022
Codice corso: 2021C011/E
La comunicazione per i servizi culturali dei Comuni
Furiesi Alessandro
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Imparare a conoscere come programmare e gestire una comunicazione efficace e funzionale nel settore dei servizi culturali. Pianificare una strategia di comunicazione e di ascolto.
Il corso, di livello base
, è destinato a tutti coloro che si occupano del servizio, che intendono apprendere i metodi di comunicazione per svilupparli o migliorarli nel loro lavoro.

ARGOMENTI TRATTATI
Elementi di comunicazione pubblica
La comunicazione istituzionale dei comuni
Come comunicare i propri servizi all'utenza
L'uso dei social media per i servizi culturali: norme legislative e applicazioni comuni
La promozione di eventi e progetti
Fornire servizi culturali in remoto in seguito all'emergenza sanitaria: alcuni esempi

DOCENTE
Furiesi Alessandro
Funzionario del Servizio Cultura di Ente Locale e Direttore della Pinacoteca di Volterra - Esperto in gestione di beni culturali e museali e nell'organizzazione di mostre ed eventi

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 13/05/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C262/A

AREA TECNICA

Regolamento edilizio tipo, definizioni uniformi, le regole della semplificazionenew
Donegani Fabrizio
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il legislatore del 2014 (L. 164/2014) ha inteso semplificare e uniformare a livello nazionale la disciplina edilizia. L'ha fatto introducendo nel Testo unico dell'edilizia la previsione di un regolamento edilizio tipo, che è stato adottato dalla Conferenza unificata del 20 ottobre 2016, con la creazione di un vocabolario uniforme di definizioni edilizie e la ricognizione della normativa vigente.
Sono di quel periodo anche i così detti “decreti SCIA” della riforma Madia, che intervengono a razionalizzare i procedimenti edilizi e il regime dei titoli abilitativi, nonché la disciplina dell'edilizia libera.
La disciplina delle semplificazioni del periodo Covid (D.L. 76/2020 e 77/2021) ha ulteriormente modificato lo scenario, che il corso tenta di ricomporre e sintetizzare, con sguardo critico e taglio pratico, con attenzione alla pratica quotidiana.


ARGOMENTI TRATTATI
1) Il regolamento edilizio tipo
2) I contenuti del regolamento edilizio: principi generali
3) I contenuti del regolamento edilizio: le norme regolamentari comunali


DOCENTE

Donegani Fabrizio
Avvocato amministrativista, collaboratore del sito dirittopa.it 

N.B.: La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 23/09/2022.
Il video sarà visibile fino al 23/09/2023
Codice corso: 2022C332/A
Le ordinanze e le sanzioni pecuniarie in materia di repressione degli abusi edilizi
Iascone Maria Lidia
INFO

OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il corso intende fornire agli operatori pubblici e privati aggiornamento normativo e pratico in teme di competenze e controlli della PA sulle procedure sanzionatorie in materia edilizia anche alla luce della nuova normativa in materia di scia e dei titoli cd asseverati a iniziativa di parte, con particolare attenzione alle novità normative ed alle più recenti pronunce giurisprudenziali in materia di repressione degli abusi edilizi.
Saranno esaminati i diversi procedimenti previsti per ciascuna tipologia di ordinanza e sanzione con particolare riferimento ai singoli titoli edilizi e ai cd controlli conformativi, inibitori e sanzionatori a carico della PA.


ARGOMENTI TRATTATI
Vigilanza e repressione per abusi edilizi: attività obbligatoria e vincolata; imprescrittibilità e disciplina applicabile. Presupposti per l'attivazione del procedimento repressivo.
L'art.27 del Tu edilizia. Opere senza permesso di costruire
, in totale difformità o con variazioni essenziali. Sospensione dei lavori abusivi: natura ed effetti; presupposti e motivazione; procedimento.
...


DOCENTE

Iascone Maria Lidia
Avvocato presso la Pubblica Amministrazione – Dirigente Comunale


La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 25/01/2022.


Il video sarà visibile fino al 24/01/2023
Codice corso: 2022C011/A
L'autorizzazione paesaggistica ordinaria e semplificata
Iascone Maria Lidia
INFO

OBIETTIVI E PROGRAMMA
L'evento fornisce una formazione specialistica sulla tematica e, dopo una ricognizione normativa, analizza nello specifico il procedimento autorizzatorio nella forma ordinaria e nella forma semplificata, previo esame degli indirizzi dettati dal Ministero con le recenti circolari in tema di autorizzazione semplificata le casistiche di interventi non soggetti ad autorizzazione e prevede analisi della prassi e della casistica giurisprudenziale sia consolidata sia in via di formazione.
Particolare riferimento alla
procedura e istruttoria da parte del comune e degli altri enti coinvolti nella nuova procedura, con analisi delle tipologie di sanzioni pecuniarie, evidenziando le novità e gli adempimenti tecnici e pratici a carico degli uffici. Analisi dell'istituto delle esenzioni, applicabilità e limiti; analisi della sanatoria paesaggistica con i suoi effetti sostanziali, amministrativi e penali. Privilegiare il taglio pratico nell'affrontare i veri argomenti anche attraverso esame di modulistica, di calcoli per la determinazione delle sanzioni, di casi pratici di accertamento di compatibilità paesaggistica, anche alla luce delle varie circolari ministeriali. Corso avanzato in quanto è opportuna la conoscenza della previgente disciplina.


ARGOMENTI TRATTATI
1. Individuazione dei beni ed aree tutelate perché di interesse paesaggistico
2. IL procedimento ordinario di autorizzazione paesaggistica
3. L'autorizzazione paesaggistica a sanatoria
4. Determinazione e irrogazione delle sanzioni risarcitorie pecunarie e demolitorie secondo l'art.167 D.lvo42/2004
5. Le esenzioni secondo l'art.149.
6. La nuova procedura semplificata introdotta dal recente DPR art. 7 Titolo II


DOCENTE

Iascone Maria Lidia
Avvocato presso la Pubblica Amministrazione – Dirigente Comunale


La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 26/11/2021.


Il video sarà visibile fino al 25/11/2022
Codice corso: 2021C139/C
La disciplina delle valutazioni ambientali di VIA, VAS, VINCA e AUA
De Gregoriis Lorenzo
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il Corso intende offrire ai partecipanti gli strumenti teorico-pratici per risolvere i problemi interpretativi derivanti dall'applicazione dei principali istituti di valutazione ambientale disciplinati nel Codice dell'Ambiente e negli atti normativi ad esso collegati. Data la complessità della normativa, infatti, gli operatori del settore ambientale – ed in generale, tutti coloro che devono dare applicazione a norme rilevanti dal punto di vista ambientale – si trovano spesso ad affrontare problemi giuridici difficilmente risolvibili in mancanza di una visione unitaria ed aggiornata dei principi e delle regole proprie del diritto dell'ambiente.
Il Corso presuppone un minimo di conoscenza degli istituti e dei principi del Diritto Amministrativo, al quale comunque si dedicheranno dei brevi approfondimenti, con speciale riferimento agli istituti del procedimento amministrativo e della nuova disciplina della conferenza di servizi.

ARGOMENTI TRATTATI
La valutazione di Impatto Ambientale.
La valutazione Ambientale Strategica.
La valutazione di Incidenza.
L'Autorizzazione Unica Ambientale.
...

DOCENTE
De Gregoriis Lorenzo
Avvocato - Dottore di Ricerca in Diritti Fondamentali conseguito all'Università degli Studi di Teramo - Specializzato in Diritto Amministrativo e Diritto Ambientale

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 29/10/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C275/B
Decreto Semplificazioni ed impatto del Recovery Plan nell'edilizia: nuovi titoli abilitativi, procedure, adempimenti e responsabilità
De Gregoriis Lorenzo
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il Seminario, di taglio pratico e multimediale, si propone di offrire agli addetti ai lavori un quadro aggiornato ed operativo delle recenti misure di semplificazione che hanno investito le procedure ed i titoli abilitativi dell'edilizia, a partire dalla cd. riforma Madia (con specifico riferimento ai Decreti adottati in attuazione della L. delega n. 124 del 2015), passando attraverso il decreto-legge 16 luglio 2020 n. 76 (cd. decreto semplificazioni, convertito con legge n. 120 dell'11 settembre 2020), che ha inteso semplificare e accelerare le procedure dell'edilizia, ridurre gli oneri a carico di cittadini e imprese, assicurare il recupero e la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente e lo sviluppo dei processi di rigenerazione urbana.
Completerà il quadro normativo l'analisi del Piano Nazionale di Ripresa e di Resilienza (PNRR) e delle misure di attuazione che interessano il settore dell'edilizia.

ARGOMENTI TRATTATI
Sezione I – Normativa generale di riferimento
Sezione II - Il permesso di costruire
Sezione III - Titoli edilizi diversi dal permesso di costruire

DOCENTE

De Gregoriis Lorenzo
Avvocato - Dottore di Ricerca in Diritti Fondamentali conseguito all'Università degli Studi di Teramo - Specializzato in Diritto Amministrativo e Diritto Ambientale

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 08/10/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C334/A
LE OCCUPAZIONI ILLEGITTIME
Morelli Marco
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Individuare le diverse forme di occupazioni illegittime delle PA e trovarne una soluzione alla luce della più recente giurisprudenza. Trattare, in cenni, anche sugli elementi essenziali delle occupazioni abusive subite dalle PA. L'aiuto del docente che, come avvocato esperto in materia, potrà consentire di inquadrare il tema analizzando ed offrendo ai discenti il doppio quadro di lettura dell'operatore di settore che gestisce espropri e dell'avvocato che si trova in giudizio al confronto con Magistrati e CTU. Corso intermedio-avanzato.

ARGOMENTI TRATTATI
- La ricognizione delle occupazioni illegittime della PA
- Cosa fare quando si individua una occupazione senza titolo
- I casi: espropri avviati e non conclusi, espropri non avviati, espropri annullati
- Come agire
- La competenza alla risoluzione delle occupazioni illegittime: I casi particolari delle autorità d'ambito, i rapporti col gestore e coi Comuni per la soluzioni delle occupazioni illegittime. I casi di competenza o meno dei Comuni e dello IACP. I casi di delega di poteri e di funzioni alla adozione di atti acquisitivi in superamento delle occupazioni illegittime. I casi in cui sono coinvolti privati nell'utilizzo di immobili occupati senza titolo.
- Le soluzioni alle occupazioni illegittime della PA.
...

IN EVIDENZA: Il docente intende portare con mano i partecipanti a risolvere casi di occupazioni illegittime. In tal senso saranno presi in rassegna veri case histories e formulate simulazioni di procedura.

DOCENTE
Morelli Marco
Avvocato del Foro di Roma. Esperto in espropri, Autore di volumi e pubblicazioni

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 19/05/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C148/B

Le modifiche al Testo Unico dell'Edilizia
Fregoni Luigi
INFO
OBIETTIVI E PROGRAMMA
Il nuovo Decreto introduce numerose novità che modificano il testo Unico dell'edilizia, in particolar modo nell'ambito dei lavori privati.
Il corso si prefigge l'obbiettivo di analizzare e comprendere le novità legislative e il differente approccio che è necessario mettere in atto nella gestione delle procedure urbanistiche ed edilizie, dovendo riconsiderare alcuni istituti procedimentali nella loro interezza.
Si cercherà soprattutto di evidenziare le criticità che si potranno riscontrare in fase di applicazione e le possibili interpretazioni e soluzioni.

ARGOMENTI TRATTATI
Gli interventi di demolizione e ricostruzione.
La modifica dei prospetti degli edifici.
L'accelerazione dei termini di svolgimento delle procedure edilizie.
La conferenza di servizi semplificata.
Il rafforzamento degli incentivi per gli interventi di Rigenerazione urbana.
La riduzione del Contributo di Costruzione da pagare ai Comuni.
La proroga di validità dei titoli edilizi.
L'attestazione dell'intervenuta formazione del silenzio-assenso da parte dello Sportello Unico dell'Edilizia.
Lo stato legittimo.
Le tolleranze costruttive.
Il contributo straordinario.
La pronuncia 70/2020 della Corte Costituzionale e i sui effetti.
Le modifiche apportate alla Legge 241/1990 – Nuove norme sul procedimento amministrativo.
La legge di semplificazione della Regione Lombardia.

DOCENTE
Fregoni Luigi
Architetto Libero professionista - Dirigente in Enti Locali - Docente Universitario

N. B. : La giornata di studio ha la durata di circa 6 ORE ed è stata registrata il 09/04/2021.
Il video sarà visibile fino al 31/12/2022
Codice corso: 2021C114/A

Vantaggi per gli abbonati

Condizioni economiche vantaggiose

Gli abbonati in modalità Full e Premium, hanno accesso a tutti i contenuti formativi e possono partecipare gratuitamente ai webinar disponibili sulla piattaforma.

Formazione dinamica e innovativa

Il servizio permette di apprendere senza la necessità di spostarsi dal proprio ufficio e di condividere la formazione con i colleghi, con la possibilità di rivedere più volte i contenuti e formare tutto il personale dipendente con un unico account.

Interventi utili e mirati

Tutte le lezioni tenute dai nostri docenti hanno lo scopo di aggiornare gli utenti sulle ultime novità delle materie trattate.

Vuoi conoscere i nostri servizi?
Contattaci

Uno staff di professionisti spiegherà nel dettaglio e svilupperà per voi le migliori offerte personalizzate

Cookies Policy