Il proprietario di un'area o di un fabbricato confinante con l’immobile nel quale si assume essere stato realizzato un abuso edilizio è titolare - di un interesse differenziato e qualificato all’esercizio dei poteri repressivi e sanzionatori da parte dell’organo competente

È insegnamento ricevuto quello in forza del quale il proprietario di un'area o di un fabbricato confinante con l’immobile nel quale si assume essere stato realizzato un abuso edilizio (ovvero un intervento per il quale, quodammodo, si ignori la effettiva esistenza di un titolo abilitativo), è titolare di un interesse differenziato e qualificato all’esercizio dei poteri repressivi e sanzionatori da parte dell’organo competente
Leggi tutto

Rilevano, ai fini del calcolo delle distanze fra edifici, le terrazze che non hanno una funzione di mera copertura del piano sottostante dell’edificio, ma costituiscono una proiezione verso l’esterno dell’appartamento, e dunque una componente strutturale dell’edificio ove si prolunga la vita abitativa

Rilevano, ai fini del calcolo delle distanze fra edifici, le terrazze che non hanno una funzione di mera copertura del piano sottostante dell’edificio, ma costituiscono una proiezione verso l’esterno dell’appartamento, e dunque una componente strutturale dell’edificio ove si prolunga la vita abitativa, sviluppandosi in continuità con il perimetro esterno del fabbricato e consentendo l’affaccio e la veduta in ogni direzione
Leggi tutto

Il subingresso nella concessione demaniale non determina una nuova concessione

Il subingresso nella concessione demaniale accede al titolo in essere e determina la novazione soggettiva del rapporto concessorio, vale a dire la sostituzione di un soggetto nell'ambito del medesimo rapporto, senza che mutino le relative condizioni (Cons. Stato, sez. V, 4 gennaio 2018, n. 52; T.A.R. Liguria, sez. I, 8 giugno 2016, n. 583).
Leggi tutto

Non è configurabile a carico del Comune un onere di contestazione specifica di motivazione puntuale sulle singole osservazioni al PRG

Non è configurabile a carico del Comune un onere di contestazione specifica di motivazione puntuale sulle singole osservazioni al PRG: infatti, secondo un consolidato orientamento giurisprudenziale, “le osservazioni presentate in occasione dell’adozione di un nuovo strumento di pianificazione del territorio costituiscono un mero apporto dei privati nel procedimento di formazione dello strumento medesimo
Leggi tutto

Le scelte urbanistiche compiute dalle autorità preposte alla pianificazione territoriale rappresentano scelte di merito, che non possono essere sindacate dal giudice amministrativo, salvo che non siano inficiate da arbitrarietà od irragionevolezza manifeste ovvero da travisamento dei fatti in ordine alle esigenze che si intendono nel concreto soddisfare

In linea generale, “la pianificazione urbanistica implica valutazioni di opportunità sulla scorta di valutazioni comparative degli interessi pubblici in gioco, che sfuggono al sindacato di legittimità del giudice amministrativo, a meno che non si dimostrino palesi travisamenti dei fatti, illogicità o irragionevolezze.
Leggi tutto

Il potere di pianificazione territoriale è ampiamente discrezionale

Il potere di pianificazione territoriale è ampiamente discrezionale e la decisione di attribuire una certa destinazione o un certo regime (anche peggiorativo rispetto alla disciplina pregressa) a una determinata area non necessita di una specifica motivazione, trovando giustificazione nei criteri generali di impostazione dello strumento urbanistico (cfr., ex plurimis, T.A.R. Campania – Napoli, Sez. II, sentenza n. 4187/2020).
Leggi tutto

La destinazione di un’area a verde agricolo o a verde di mitigazione ambientale non deve necessariamente essere funzionale all’utilizzo agricolo del territorio

La destinazione di un’area a verde agricolo o a verde di mitigazione ambientale non deve necessariamente essere funzionale all’utilizzo agricolo del territorio, potendo bensì rispondere a più generali esigenze di tutela ambientale ed ecologica, anche soltanto al fine di impedire ulteriori edificazioni o un congestionamento di tali aree, ovvero di garantire l’equilibrio delle condizioni di vivibilità
Leggi tutto

Webinar Gratuiti riservati agli abbonati
Quesiti e pareri
Area Patrimonio
Servizio quesiti per dipendenti enti locali
21 Gennaio 2021
OGGETTO: nomina del Direttore dei Lavori
la nomina di un Direttore dei Lavori da parte di un Responsabile Unico del Procedimento, geometra non iscritto ad alcun collegio... Continua
Servizio quesiti per dipendenti enti locali
11 Gennaio 2021
OGGETTO: unica autorizzazione
Nell’arco di due anni, una azienda agricola, con lo stesso trattore con targa xxx può portare sia attrezzi S1 e S 2... Continua
Servizio quesiti per dipendenti enti locali
11 Gennaio 2021
OGGETTO: Rilascio autorizzazione
QUANDO HO UN TRATTORE OMOL OX ( OMOL, COMUNITARIA MA 2003/37) NELL'AUTORIZZAZIONE SCRIVERO' OMO 2003/37 NORMATIVA ITALIANA? Continua
Servizio quesiti per dipendenti enti locali
07 Gennaio 2021
OGGETTO: pubblicazione e notifica atti esproprio - dati personali
come devo comportarmi nel caso delle notifiche e delle pubblicazioni, all’albo pretorio e sul BURAS, degli atti che... Continua
Servizio quesiti per dipendenti enti locali
07 Gennaio 2021
OGGETTO: deposito IVA
Come comportarmi per il deposito dell’indennità al MEF nel caso in cui l’intestatario catast. sia una... Continua